skip to Main Content

ENI ormai anche nel territorio albanese

Una delle società più conosciute e in Italia ha deciso di espandere il suo attività anche nella Terra delle Aquile, per portare la sua eccellenza nel settore degli idrocarburi e nuove tecnologie su questo mercato.

L’accordo è stato firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dell’Energia, Belinda Balluku e dal capo della società ENI, Claudio Demesczi, alla presenza del Primo Ministro albanese, Edi Rama e dell’ambasciatore italiano Alberto Cutillo.

ENI ha acquistato il diritto d’investire nel blocco Dumrea in una gara tra numerose società. Il blocco si trova a Elbasan vicino al capitale di Tirana, ed zona d’idrocarburi liquidi con un’estensione di più di 500 km2. A seguito dell’interesse e degli investimenti in questo settore da società albanesi e straniere ci si aspetta che la produzione di petrolio di supererà 1 milione di tonnellate di greggio entro il 2019.

Il governo albanese considera lo sviluppo, la crescita e la modernizzazione del settore degli idrocarburi come una delle sue massime priorità, strettamente legata alla crescita economica e al miglioramento della clima imprenditoriale nel paese. Siamo fiduciosi che partnership strategiche come quella che stiamo formando oggi, firmando un contratto per il blocco Dumrea, con una società di eccellenza come ENI, creino elementi di sicurezza e garanzia per attrarre ancora più investimenti stranieri“, ha affermato il Ministro Balluku, sottolineando l’importanza che il governo albanese ha dato a questo settore e all’approccio dei investitori stranieri.

Il rientro di ENI in Albania, un Paese che si sta diventando un importante nodo per l’energia per l’Europa e i Balcani, rafforzerà ulteriormente l’eccellente rapporto con l’Italia, oggi il più importante partner commerciale del Paese.

This Post Has 0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top
Open chat
Assistenza
Ciao, grazie per averci contattato. Come possiamo aiutarti ?